Installare Google Analytics su WordPress: guida dettagliata

Scopri come installare facilmente Google Analytics sul tuo sito WordPress tramite il plugin gratuito Tracking Code Manager, utile per installare anche altri strumenti come il Pixel di Facebook.

Realizzato da
Vincenzo Iracà
Aggiornato al
20 Settembre 2020
installare-google-analytics-su-wordpress-guida

Possiedi un sito web e vuoi scoprire quanti utenti lo visitano ogni giorno? In questo articolo ti spiego come installare Google Analytics su WordPress, così che potrai monitorare costantemente il traffico sul tuo sito web!

Creare un account Google Analytics è gratuito e si può ottenere tramite un account Google (come Gmail, per esempio). Se sai già a cosa serve questo strumento, passa alla creazione di un account Google Analytics, altrimenti continua a leggere per scoprirne qualcosa in più!

A cosa serve Google Analytics?

GA è uno strumento gratuito di Google e permette di raccogliere e analizzare i dati di navigazione di un sito web. Dati molto utili per capire da dove provengono i nostri utenti (social, ricerche organiche, link diretti, ecc.) e per sapere quali sono le pagine più visitate del nostro sito.

Abbiamo anche una serie di metriche utili a studiare il comportamento di chi visita il nostro sito web, come per esempio: tempo di permanenza, numero di pagine visitate per ogni sessione, tasso di rimbalzo, dati demografici e molto altro ancora.

Per iniziare a raccogliere tutti questi dati è necessario installare un codice di monitoraggio - che ci fornisce Google Analytics stesso - sull'intestazione del nostro sito web.

Nulla di complicato, questa guida serve proprio a guidarti passo per passo!

Creare un account Google Analytics

Il primissimo step è ovviamente quello di creare un account GA. Puoi farlo visitando il sito web ufficiale di Google Analytics e cliccando sul pulsante "Inizia gratis". Se possiedi già un account procedi allo step successivo.

creare-account-ga

Ti verrà subito chiesto di effettuare l'accesso al tuo account Google. Se ne possiedi già uno, inserisci le credenziali, in caso contrario procedi con la creazione di un nuovo account (richiede 2 minuti).

Continua seguendo la procedura guidata e quando richiesto, specifica che intendi tracciare i dati del tuo sito web:

misurare-sito-web

Durante questo procedimento ti chiederanno altri dati come l'indirizzo del tuo sito web, il settore in cui opera e il nome che vuoi assegnare all'account (usane uno a tuo piacimento!).

Una volta terminata la procedura guidata ti troverai davanti a una schermata come questa:

codice-monitoraggio-google-analytics

Quello che vedi evidenziato nell'immagine è il "codice di monitoraggio" di Google Analytics. Sostanzialmente, devi copiare questo codice e inserirlo in un punto specifico sul tuo sito web. Quindi copialo pure e procedi con lo step successivo della guida 🙂

Installare il codice di monitoraggio di Google Analytics su WordPress

Ora non ci resta che incollare questo codice nell'intestazione di tutte le pagine che intendiamo monitorare. L'intestazione in un gergo più tecnico sarebbe il tag html <HEAD>, che è presente in ogni pagina.

All'interno del tag <HEAD> vengono inserite le informazioni principali delle nostre pagine web, come ad esempio il titolo della pagina, la descrizione, l'immagine da usare per condividere la pagina sui social e vari script.

Gli script, per intenderci, sono dei codici Javascript che si occupano di svolgere determinate funzionalità all'interno della pagina. Il nostro codice di monitoraggio è di fatto uno script, che permette in questo caso di inviare i dati di navigazione alla piattaforma Google Analytics.

Bene, ma come si installa su WordPress?

Esistono due metodi, uno avanzato e uno più semplice ma non per questo meno efficace! La prima opzione non richiede l'ausilio di alcun plugin e dovrai mettere mano personalmente al codice del sito web. La seconda opzione invece consiste nell'installare un plugin che si occuperà del lavoro sporco al posto tuo.

Installare Google Analytics manualmente

Se hai sviluppato il tuo sito web con Oxygen Builder devi passare allo step successivo, poiché la procedura manuale prevede l'utilizzo di un tema, mentre Oxygen per sua natura disabilita i temi di WordPress.

Dopo aver copiato il codice di monitoraggio accedi a WordPress e recati nella sezione "Aspetto -> Editor del tema". Se è la prima volta che accedi a questa sezione ti comparirà un messaggio di avviso che informa della possibilità di danneggiare il codice del tema.

Clicca su "Capisco" e procedi con lo step successivo.

accedere-editor-tema-wordpress

Ora dal menu verticale di destra trova il file "header.php", sotto la voce "Testata del tema" e clicca su di esso. Posizionati subito prima della dicitura "</head>" e spaziati andando a capo 2-3 volte con la tastiera:

installazione-manuale-google-analytics-wordpress

Adesso incolla il codice di monitoraggio e salva le modifiche cliccando su "Aggiorna file". Benissimo, da questo momento in avanti il tuo sito web traccerà il comportamento dei tuoi utenti.

Installare Google Analytics su WordPress tramite un plugin

Il plugin che ci verrà in soccorso questa volta si chiama Tracking Code Manager di IntellyWP, che è disponibile anche in versione gratuita. Io personalmente utilizzo questo plugin su tutti i siti web dei miei clienti, poiché permette di gestire e installare facilmente Google Analytics e altri strumenti su WordPress.

Cerca questo strumento nella libreria dei plugin di WordPress, installalo e attivalo. Sarai fin da subito in grado di creare nuovi script e incollare i tuoi codici (come il codice di monitoraggio GA) da aggiungere al tuo sito web!

plugin-gratuito-tracking-code-manager

Dopo la sua attivazione verrai reindirizzato alla pagina principale del plugin (se non verrai reindirizzato automaticamente potrai raggiungere la pagina andando in "Impostazioni -> Tracking Code Manager). Qui dovrai cliccare sul link "CLICK HERE" per proseguire:

creare-primo-snippet-plugin

Dai un nome a questo script e incolla nell'area di testo il tuo codice di monitoraggio.

incollare-codice-monitoraggio-plugin

Ora scorri verso il basso e compila in questo modo le varie opzioni:

  • Position: Before </HEAD>
  • Show on device: All
  • Where do you want: Standard
  • In which page do you want: In the whole website
configurazione-tracking-code-manager

Così facendo abbiamo detto al plugin di: inserire lo script prima della chiusura del tag <HEAD> (quindi nell'intestazione), di mostrarlo su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi pagina del sito web.

Qualora volessi escludere pagine specifiche dal monitoraggio del sito web, non dovrai fare altro che flaggare la voce "Esclude posts "page" e selezionare le pagine desiderate.

Come verificare se l'installazione di Google Analytics su WordPress è andata a buon fine

È molto semplice! Ti basterà aprire Google Analytics e cliccare sull'icona della casetta, ovvero la sezione "home page". Qui troverai la seguente schermata, dove sulla destra nel riquadro blu potrai osservare il numero di utenti attivi sul tuo sito web negli ultimi 30 minuti:

verificare-installazione-codice-monitoraggio

Ora visita la home del tuo sito e nel riquadro blu dovrebbe venir contata la tua visualizzazione di pagina. Se tutto fila come descritto allora hai correttamente installato Google Analytics sul tuo sito WordPress 🙂

Come si usa Google Analytics?

Adesso immagino che potrebbe tornarti utile scoprire come puoi analizzare ed effettuare considerazioni sui tuoi utenti tramite Google Analytics, giusto?

E fai bene! Saper analizzare le metriche del proprio sito web è essenziale per poterlo migliorare sempre più. Per risponderti però, ti dico che non sarò io a spiegarti come fare, perché ci pensa direttamente Google!

Infatti, chi meglio di Google stessa può spiegarti come usare i suoi strumenti di analisi? Tramite la Google Analytics Academy Google ha creato dei corsi di formazione gratuiti adatti a chiunque, che ti consiglio subito di seguire!

corsi-gratuiti-google-analytics

Non serve frequentare il corso avanzato, ti consiglio di seguire quello base, in quanto è più che sufficiente per capire come sta lavorando il tuo sito web e dove dovresti intervenire per migliorarlo 🙂

Spero che questa guida ti sia tornata utile. Io ti ringrazio per la lettura e ti invito a fare domande direttamente qui sotto qualora ce ne fossero. Alla prossima!

Vincenzo Iracà
Web Developer & Designer

Mi chiamo Vincenzo Iracà e insieme a Stefano Lavazza abbiamo fondato la nostra Agenzia Web. In Klorofilla realizziamo siti web professionali e landing page mirate a ottenere elevati tassi di conversione.

Da diversi anni sviluppiamo i progetti dei nostri clienti su WordPress tramite Oxygen Builder. Abbiamo deciso di contribuire in maniera attiva alla diffusione di questo page builder, che attualmente possiamo considerare il migliore sul mercato, tramite questo blog e la nostra community su Facebook.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta sempre aggiornato

Ricevi tutorial, guide e consigli pratici in pillole (niente spam, promesso!).

menu